Post

Cosa c'è in Palio???

Immagine
Dopo tanti anni è stata sospesa la tradizione del Palio di Siena, un evento importante che dura da secoli. Questo dimostra la straordinarietà del momento che stiamo vivendo. Qualcuno di noi spera che il 16 agosto, l'altra data in cui si svolge solitamente il Palio, i fantini possano riprendere le redini dei loro cavalli come augurio di una ripresa.
Noi italiani abbiamo una ricca tradizione di feste folkloristiche e sagre che richiamano la frammentarietà del passato dove emergevano le particolarità di ogni Comune. Nel ricordare alcune feste l'elemento di unione è il tenere viva la memoria delle tradizioni locali.
Oltre al Palio di Siena abbiamo ricordato:
_La partita a Scacchi di Marostica
_L'antica regata delle Repubbliche Marinare
_La tradizione della Madonna del Carmelo
_La Festa dei Gigli di Nola
_La festa  di Santa Croce a Carzano di Monte Isola.
Ci auguriamo di ritornare presto a festeggiare!!!




Bergamo libera. Uno spiraglio di rinascita

Immagine
Ci siamo abituati in questi anni a vedere la nostra città, Bergamo, come luogo d'incontro di turisti di ogni nazione. Visitando città alta, lingue internazionali riecheggiavano tra le vie antiche ed affollate.
Adesso tutto questo è momentaneamente cambiato ma Bergamo è pronta a ripartire.

Mantenendo attenzione alle indicazioni sui distanziamenti vi invitiamo a ritornare a visitare la nostra Città senza paura. Ritrovando l'armonia della città antica, dei paesaggi meravigliosi, degli scorci unici. Vi consigliamo di evitare gli itinerari più frequentati andando a scovare le meraviglie nascoste della bella città dei Mille.



Gli antenati

Oggi ci siamo avventurati nel nostro passato ricordandoci le più belle avventure che ci hanno regalato i nostri nonni. Questi racconti sono vividi per alcuni e sfumati per altri.
Nipoti di sarti, pescatori, commercianti, militari, impiegati e soprattutto contadini.
Riunirsi la sera tutti insieme a sfogliare le pannocchie, avere una guardaroba personale fatto dal nonno, partecipare alla tradizionale festa patronale del "Giglio di Grano di Flumeri" in Irpinia, stare con il nonno mentre pescava e vedere la preparazione dei prodotti ittici sono alcuni dei ricordi.

ODONOMASTICA AL DIURNO

le vie in cui abitiamo hanno un significato?
Oggi abbiamo scoperto che tutte hanno un significato, almeno quelle in cui viviamo.

VIA MATTIOLI
MATTIOLI, Guglielmo. – Nacque a Reggio nell’Emilia il 14 ott. 1857, quinto di sette figli, da Antonio, cuoco, e da Giuseppa Bonaretti.
Famoso organista.

VIA BROSETA
BROSETA Secondo Angelo Mazzi, la contrada di Broseta era così chiamata dal termine Burxexida, poi corretto in brusida, "brughiera". Un'altra ipotesi è che "Broseta" derivi da "bruciata" considerato che i bozzoli da cui venivano estratti i bachi necessari alla produzione della seta, molto diffusa nella zona fino alla metà del 1900, venivano successivamente bruciati. Essa si trovava tra le zone adiacenti alla città definite corpi santi. Secondo il dizionario odeporico di Giovanni Maironi da Ponte, essi erano così chiamati perché vi erano stati anticamente seppelliti i corpi dei martiri locali, divenendo meta di processioni con le reliquie dei santi patroni.…

L'estate sta....iniziando!!!

Immagine
L'estate si avvicina e stamattina abbiamo guardato le foto del mare e delle gite fatte l'altro anno, abbiamo viaggiato con la fantasia ricordandoci le avventure passate tra cui:
-vacanza in montagna a Castione della Presolana
-vacanza al mare a Ca Bonelli
-i pranzi al sacco :"Qualcuno vuole ancora un panino?"
-gita a Gromo ospitati da Silvia
-l'esperienza di rafting in Valle d'Aosta
-alcune località come Monte Isola, Oltre il colle e Lecco.
Anche se sarà un po' difficile speriamo di ritornare a fare le nostre gite e divertirci insieme.




Rieccoci!!!

Immagine

rivoluzione rosa?

Immagine
Oggi la quota femminile del centro diurno vuol dedicare questo post alla festa della donna. 

festa che nasce 

"A San Pietroburgo, l'8 marzo 1917, le donne manifestarono per chiedere la fine della guerra. In seguito, per ricordare questo evento, durante la Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste che si svolse a Mosca nel 1921 fu stabilito che l'8 marzo fosse la Giornata internazionale dell'operaia."

Alla donna del 2020 noi del centro auguriamo 

di trovare un buon patner, la condivisione con una persona con cui star bene, 

di scoprire tanta semplicità, perchè la semplicità crea felicità

 di poter avere la libertà e la leggerezza

di raggiungere l'uguaglianza valorizzando sempre la sua specificità


BUONA FESTA DELLA DONNA